Trento, " Rami,foglie, poesia vera sulla pelle "

 

INDICE TRENTO 2005 TRENTO INDICE GENERALE ENIO HOME PAGE DONATELLA HOME PAGE

 

La poetessa trentina pubblica i suoi versi: eros, amore, vita e sentimenti. E', il suo, un linguaggio "caldo". E' l'esordio di Donatella Maino: sorprendente, convincente. Donatella Maino è nata a Trento, dove attualmente vive e lavora. Dopo una lunga carriera come agente di commercio, attualmente è operatrice ambientale nei Musei della sua città. Alcune sue liriche sono state pubblicate in antologie. Di rami e foglie, la sua ultima creatura, è un’opera in cui la parola si libera di ogni regola per raccontare ciò che si trova in bilico tra tangibile e intangibile, tra sogno e realtà. Donatella Maino compie un percorso difficile perché attraversa “fisicamente”, usando il corpo come metafora primaria, un territorio inesplorato, impervio, privo di punti di riferimento.  Questa

 

dimensione intermedia è, infatti, uno spazio astorico, in cui il tempo è in continuo movimento. Come in mare, quando il rollio e il beccheggio generano nausea e vertigini, e l’unica soluzione è quella di assecondarne il movimento, l’autrice in questa silloge scopre il senso dell’armonia. Si affida così a un racconto poetico in cui passato, presente e futuro s’intrecciano, dando vita a una lirica fluida e suggestiva. L’astoricità nell’opera di Donatella Maino non nasce da una negazione della storia ma dalla continua ricerca di sinonimi capaci di raccontarla. Lo sforzo dell’autrice è quello di conservare intatto, nella narrazione, il moto continuo degli eventi: essi non vengono mai datati ma diluiti, confusi tra le pieghe del racconto. Il linguaggio è, il più delle volte, diretto, “carnale”, il corpo è usato come un perno su cui far ruotare le parole.

Donatella Maino
File .pdf Di rami e foglie
di pp. 78
ISBN 88-7842-289-4
EAN 9788878422896
Euro 12,00
Per acquistare uno dei libri
della collana Nuove Voci è sufficiente inviare una mail di richiesta all'indirizzo

ordini@ilfiloonline.it

 

Trento dal quotidiano l'Adige l'articolo firmato : Gigi Zoppello

"...Segnatevi questo nome: Donatella Maino. Segnatevi questo titolo: «Di rami e di foglie». Segnatevi che è uscito questo piccolo grande libro di poesie, per la casa editrice «Il Filo» di Roma. Lo troverete nelle librerie del Trentino, e merita davvero una lettura. Si tratta di una sorpresa assoluta: per chi va cercando il «nuovo» della poesia trentina in fanciulle in fiore e giovanotti bohemien , eccovi serviti: Donatella Maino è mamma e nonna, ha alle spalle una intensa carriera di agente di commercio, e adesso ci regala una collana di perle splendenti. Chissà dove le ha tenute finora! È davvero una bella raccolta, questo libretto. Innanzitutto perché la poesia di Maino dimostra una sorprendente freschezza. Audace per temi, ammiccante e allegra a tratti, sa diventare profonda in un batter di ciglia. Certo, ci sorprende trovare tanta carnalità. Ma noi diciamo che è benvenuta: Donatella Maino canta la bellezza dell'amore, e del fare l'amore, e ci racconta anche che è bello il ricordo di un incontro, che è sempre viva in chi ama la vita la fiamma del desiderio. Donatella Maino ci dice che la stagione dell'amore è sempre, e che chi ha paura di farlo è malato o infelice: la nicchia custodisce l'ardente lampada,/ pronuncia la parola appena sotto l'ombelico) . Non c'è solo questo. Nei versi di Maino c'è anche un bel linguaggio. Il verso è asciutto, ma attento alle assonanze, alla musicalità. A tratti sembra venir giù impetuoso come un torrente; ma è sempre misuratamente efficace. Molto efficace nelle metafore, a tratti spiazzanti. "Così sgualdrina, così casta la verità/ medicina al male o delirio fino alla croce". Troverete in questo libro delicatissime frasi ( la poesia all'inguine è grembiale/ di foglie color del minio,/ parole in delirio alla molteplice mano/ che ora scrive in terra battuta. ) e vibranti lamentazioni (Sono pescatore di perle in apnea sfinita:/ sul fondo del mare solo cilici e agnusdei. ). Ci troverete soprattutto una impellente necessità di poetare, che porta avanti le pagine con una forza che a tratti stordisce. Non è poesia per tutti: ai puristi che cercano solo trine e merletti darà sullo stomaco. Non è champagne, ma vino rosso. Benedetto!

 

Chi volesse saperne di più si può collegare al suo sito web o entrare in uno dei suoi blog di poesia per essere trasportati in un mondo e in un modo diverso di vedere la quotidianità , filtrandola delicatamente attraverso la sua poesia.

 

@enio

 

 

INDICE TRENTO 2005 TRENTO INDICE GENERALE ENIO HOME PAGE DONATELLA HOME PAGE